QUESTO SITO SI RIVOLGE AD UN PUBBLICO ADULTO

Il canto segreto delle stagioni

5,99

Il canto segreto delle stagioni

5,99

Ilan Asmes
Dietro uno pseudonimo c'è sempre una persona vera, e questa è la storia vera della persona che c'è dietro lo pseudonimo Ilan Asmes. E' la sua storia ed è bellissima. E' la storia di una donna coraggiosa e sensuale, che non si è mai lasciata abbattere e che, ad ogni tragedia che la colpiva, è risorta come la fenice dalle sue ceneri. Di una donna che ama la vita e il sesso, che non ha mai rinunciato a niente e non si è mai risparmiata, che ha amato molto e ha riempito d'amore il mondo intorno a sé. Difficile dire di più su questo romanzo, bisogna leggerlo e, dopo l'ultima pagina, si avrà la certezza di aver conosciuto una donna davvero eccezionale.

Leggi gratis le prime pagine

 

SKU: 9788898024421-EPUB.

Ilan Asmes

Dietro uno pseudonimo c’è sempre una persona vera, e questa è la storia vera della persona che c’è dietro lo pseudonimo Ilan Asmes. E’ la sua storia ed è bellissima. E’ la storia di una donna coraggiosa e sensuale, che non si è mai lasciata abbattere e che, ad ogni tragedia che la colpiva, è risorta come la fenice dalle sue ceneri. Di una donna che ama la vita e il sesso, che non ha mai rinunciato a niente e non si è mai risparmiata, che ha amato molto e ha riempito d’amore il mondo intorno a sé. Difficile dire di più su questo romanzo, bisogna leggerlo e, dopo l’ultima pagina, si avrà la certezza di aver conosciuto una donna davvero eccezionale.

Leggi gratis le prime pagine

 

Editore

ErosCultura

Anno pubblicazione

2013

Autore

Ilan Asmes

Pagine

300

Recensioni

  1. laura

    :

    Difficile che un libro erotico abbia il sapore della verità, almeno a me non è mai capitato di leggerne uno. Ma il romanzo Il canto segreto delle stagioni ne è un raro esempio.
    Lily, la protagonista, vive le stagioni della sua vita, dalla giovinezza alla maturità e oltre, con passione, amore e una sorta di innocenza e stupore che non la abbandonano mai. Curiosa del sesso che considera una componente fondamentale della vita, non ha paura di esplorare, di osare, di mettersi in gioco superando i limiti. Commette errori, come tutti, ma è pronta a rialzarsi e a ricominciare daccapo. Perché, come dice lei stessa, … il sesso è vita, l’estasi è gioia e un uomo e una donna che fanno l’amore sono allacciati in una danza senza tempo. E senza età.
    I personaggi del romanzo che gravitano intorno alla protagonista sono molto ben delineati; fra tutti emerge Vassili, l’uomo che la inizia al meraviglioso gioco del sesso, in un’epoca in cui il femminismo del ’68 cominciava appena a muovere i primi passi in una società bigotta e ipocrita.. Vassili è un gentiluomo d’altri tempi, forse un po’ datato, dal fascino irresistibile, ma è anche il perno intono al quale gravitano le scelte più importanti di Lily, il regista occulto di tutta la vicenda, fino alla chiusura del cerchio.
    Il canto segreto delle stagioni è un romanzo avvincente, profondo, a tratti divertente, a momenti triste. Ma, come dicevo all’inizio e come testimoniano le foto della protagonista – la misteriosa Ilan Asmes, anagramma di Messalina – inserite di tanto in tanto, è una storia che ha il sapore piccante, dolce e amaro della verità.

  2. Patty Ferraro

    :

    “…sembrava una donna dei quadri di Rubens, del Tiziano, del Tintoretto con le carni candide e prosperose… Lei sembrava racchiudere in se una potenzialità di sesso, di libidine, di piacere infiniti, qualcosa che lo coinvolgeva al punto di dimenticare l’età che aveva, che avevano.”.

    La storia di Lily inizia così, con il suo epilogo, tra presente e passato, in un intreccio di episodi che tengono il cuore in sospeso sul futuro della protagonista.
    Una vita vissuta fino in fondo, priva di ipocrisie e banalità, in cui Lily scopre la sua sessualità e i suoi cambiamenti lungo tutte le fasi della sua crescita: l’infanzia, l’adolescenza, la giovinezza e l’età matura.

    “Il canto segreto delle stagioni” svela i misteri mai detti, del corpo e del piacere a tutte le età.
    “I desideri non invecchiano mai” e il passare inesorabile del tempo non ferma la ricerca del piacere, anche quello più estremo.

    Negli anni cinquanta, dopo la fine della seconda guerra mondiale, Lily era un’ingenua undicenne, vivace, intelligente e soprattutto curiosa.
    La madre, lo zio, i nonni, un padre marittimo che andava e veniva, le suore del collegio, erano le figure che avrebbero segnato profondamente il suo destino.
    Ma un giorno Lily scopre un baule nella camera dei nonni: Liala, D’Annunzio, Cronin, Hemingway, un incontro con un mondo del tutto sconosciuto e ancora incomprensibile fatto di baci, preliminari, mescolanze di umori, ondate di piacere, gemiti, implorazioni, fantasie…

    Lily cresce con la sua estrema curiosità e ingenuità che la contraddistinguono sino all’incontro che darà una svolta significativa alla sua vita, Vassili Theocopoulos, il Capo Commissario di bordo, un uomo molto più maturo di lei, un fisico alto e scolpito, capelli e occhi nerissimi, lineamenti tipici della sua terra, la Grecia.
    Sono imbarcati sulla stessa nave, dove è tradizione che il Commissario inviti nella sua cabina le donne più belle.
    Una sera toccherà anche a Lily, ma con lei sarà diverso rispetto alle altre perché lui, uomo maturo ed esperto, si accorgerà che in Lily c’è qualcosa di speciale: è giovane, ancora vergine, ma possiede già quello che ogni uomo vorrebbe avere, quello che la maggior parte delle donne non vuole o non riesce a dare al proprio uomo.
    Nonostante sua madre le avesse spiegato cosa succede tra un uomo e una donna e in maniera eccessivamente realista, Lily non avrebbe mai potuto immaginare cosa poteva accadere realmente, sino a dove ci si poteva spingere con i propri corpi, senza fingere, come spesso accade tra una moglie e un marito.

    Lily si dimostrerà avida di conoscenza, intenzionata ad imparare tutte le cose lette nei suoi libri.

    “Lily taceva, sopraffatta da ciò che provava, era qualcosa di sconosciuto e perfetto, superava ogni descrizione che aveva letto fino a quel momento. Sentiva i suoi capezzoli drizzarsi, un calore strano che le scendeva per la schiena e quando poi Vassili avvicinò le labbra e le passò la lingua intorno alle areole, succhiando leggermente, si arcuò all’indietro, avrebbe voluto che non finisse mai.”

    Si farà guidare da Vassily con estrema passività, si farà insegnare e offrirà tutto quello che è necessario per arrivare a stati di piacere estremo, tranne la sua verginità, una cosa da rispettare per un uomo dai principi antichi.

    Ilan Asmes, con la sua scrittura esperta ed intrigante, sa regalarci sempre storie eccitanti e sensuali.

    “Il canto segreto delle stagioni” rappresenta un viaggio introspettivo nella sua più profonda intimità, dove Ilan mette a frutto tutta la sua esperienza di vita come donna, ma anche come scrittrice.

    RECENSIONE DI PATTY FERRARO
    sito http://ferraropatrizia.wix.com/artespettacolo

Aggiungi Recensione

Add a review